autonomia energetica

  • giuseppe antonio
  • Avatar di giuseppe antonio Autore della discussione
  • Visitatori
  • Visitatori
12/11/2013 13:47 #2521 da giuseppe antonio
giuseppe antonio ha creato la discussione autonomia energetica
MI chiedevo (quindi rigiro) oltre ai pannelli solari (di giorno) una centrale eolica, per avere una certa ricarica e autonomia dovendo usare un buon pilota automatico e il radar nella navigazione notturna.E conveniente e efficace montare un "idrogeneratore".Qualcuno sa se sono efficaci questi aggeggi?ricaricano davvero le batterie?e frenano molto la barca?se funzionano davvero sarebbe ottimo per avere sistemi alternativi di approviggionamento energetico perche metti non ci sia sole .Pero non vale per il discorso "vento" perche se manca e vai a motore le batterie si ricaricano ,allora valutando raddoppiare l'eolico converrebbe di piu?che dite?Qualcuno li ha provati?

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
12/11/2013 15:33 #2523 da Max
Max ha risposto alla discussione autonomia energetica
Io ho visto di persona la fase di progettazione e di realizzazione di uno di questi generatori e mi hanno convinto; quello che ho visto è stato realizzato da un ing.Svizzero partendo dal piede di un motore elettroco, modificando l'elica.
Poi ha aperto un dealer distributore che lo commercializza.
Io penso che possa essere degno sostituto, associato a pannelli solari di un generatore eolico. Unico inconveniente è che se sei fermo......
Attualmente per grandi navigazioni io userei sia i pannelli che l'eolico ( in andature portanti rende poco) che l'idrogeneratore.
A questo punto sono coperte tutte le condizioni.
Non ricordo ora il nome, ma se interessa, anche fuori dal blog , mi informo e ti posso dare i dati per contattarli.
max
Ringraziano per il messaggio: giuseppe antonio

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
12/11/2013 16:15 #2524 da fragold
fragold ha risposto alla discussione autonomia energetica
il problema iniziale è sempre quello :
servono dati.
che uso fai della barca ? che mari navighi ?

gli idrogeneratori hanno il difetto di non essere efficaci al di sotto dei 5 nodi, circa.
si magari qualche ampere lo caricano - forse - ma sommata la spesa d'acquisto ed i lavori necessari per l'installazione a bordo ... bisogna davvero chiederci se ne vale la pena, su una barca a vela (vedi i dati di partenza)
eolico e solare, conosciamo tutti i pro ed i contro.
un mix di tutti e tre ? ....
una volta chiarito il dato di partenza e la sua prevalenza, bisogna arrivare alla soluzione finale
insomma, le cose hanno un costo - efficenza.
bisogna capire se ne vale la pena
e qua torniamo al punto d'inizio.
se poni una domanda, dovresti anche dare delle informazioni a chi deve risponderti :
di che barca parli ? - è ovvio che un 10 metri è una cosa, un 18 un'altra, ed una nave da diporto un'altra cosa ancora
... perché messa così, io non ti so mica rispondere :ohmy:
BV

BV
Ringraziano per il messaggio: giuseppe antonio

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
12/11/2013 19:48 #2527 da filo
filo ha risposto alla discussione autonomia energetica
Io nella mia barchetta che è un Delphia 24 ho due pannelli solari montati su un roll-bar in acciaio inox e un generatore eolico. Mi ricaricano due batterie da 120Ah AGM. Questo mi serve per garantirmi la corrente soprattutto per il frigorifero che tengo sempre acceso oltre naturalmente le altre utenze. Le luci invece di tutta la barca sono a led. Per quanto riguarda invece gli altri generatori c'è da dire che sono buoni ma ti rubano spazio sulla poppa della barca specialmente se hai una "spiaggetta.
Ringraziano per il messaggio: giuseppe antonio

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
12/11/2013 21:18 #2528 da mandala
mandala ha risposto alla discussione autonomia energetica
>>giuseppe antonio
Se pretendi di far funzionare tutta la notte un pilota dotato di pompa idraulica e il radar (non in funzione di veglia ma in continuo) più le normali utenze (frigo, eventuale laptop, strumenti, VHF e luci) necessiti di un parco batterie di almeno 500 Ah.

A questo punto il problema diventa la ricarica.
Un generatore eolico da 400W nominali fornisce, in condizioni normali di navigazione (vento apparente tra 15 e 20 nodi) dai 10 ai 15 A. Nelle navigazioni con vento in poppa, tipiche delle traversate atlantiche la quantità di energia elettrica prodotta è quasi nulla.
In questo caso l' idrogeneratore dovrebbe funzionare. Ho un amico che l' ha fatto montare e che sta per affrontare la traversata: al suo arrivo raccoglierò i suoi commenti e li divulgherò sul forum.
La potenza denunciata (teorica) dei pannelli solari va presa con le molle poiché ottenuta moltiplicando i volt a vuoto (tipicamente 17.7 V per pannelli da 12 V) per gli Ampere in corto circuito in condizioni di insolazione ottimali (raggi solari perpendicolari al pannello). tenere presente che la semplice ombra del paterazzo fa decadere notevolmente il rendimento del pannello interessato. Una buona approssimazione dell' effettivo rendimento dei pannelli si ottiene moltiplicando la metà degli Ampere dichiarati dal fabbricante per il numero di ore in cui i raggi solari colpiscono il pannello con un angolo superiore ai 15°.
Le condizioni di insolazione variano molto rispetto ai mari su cui si naviga. Se in Mediterraneo nella buona stagione il cielo terso è una costante non altrettanto si può dire delle zone tropicali dove le giornate di cielo sgombro sono un avvenimento straordinario!

Se vuoi veramente navigare con quei consumi ti consiglio l' utilizzo di un generatore in corrente continua 12 V dotato di motore a scoppio. Un generatore a 220 V sarebbe quasi inutile in quanto i caricabatterie raramente forniscono correnti superiori a 20 A.
Altrimenti rassegnati a ricaricare facendo uso del motore, ovviamente dotandolo di alternatore/i di potenza adeguata.
B.V.
Ringraziano per il messaggio: giuseppe antonio

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.143 secondi
Powered by Forum Kunena