Corrosione galvanica perfetto sconosciuto

  • alex
  • Avatar di alex Autore della discussione
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Expert Boarder
Di più
18/01/2012 13:13 #375 da alex
alex ha creato la discussione Corrosione galvanica perfetto sconosciuto
A riciao a tutti, chiedo nuovamente informazioni su un problema che sembra sia molto diffuso ma per alcune persone come me preso poco in consederazione. Ho sentito dire che le corrosioni galvaniche minacciano a lungo andare il buono stato della propria barca. Qualcuno sa speigarmi ma in maniera pratica in cosa consiste e come si può evitare un pericolo del genere. Un grazie a tutti

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • gc-gianni
  • Avatar di gc-gianni
  • Visitatori
  • Visitatori
02/10/2013 06:38 #2383 da gc-gianni
gc-gianni ha risposto alla discussione Corrosione galvanica perfetto sconosciuto
la corrosione galvanica sui metalli avviene per una circolazione di corrente elettrica tra metalli diversi immersi nello stesso liquido (elettrolita)
ogni metallo assume un potenziale proprio (tensione) verso terra quando è immerso in un liquido, questo valore è diverso per ogni metallo ed è più alto nei metalli cosiddetti meno nobili e più basso in quelli più nobili.
quando due metalli diversi, immersi nello stesso elettrolita sono collegati elettricamente si instaura una corrente tra quello meno nobile e quello più nobile: nel punto di fuoriuscita della corrente nel metallo meno nobile si crea una corrosione detta galvanica.
questa corrosione però può avvenire anche sullo stesso metallo, o meglio lega di metalli, tra punti di diversa composizione della lega.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
03/10/2013 15:26 #2385 da mandala
mandala ha risposto alla discussione Corrosione galvanica perfetto sconosciuto
Vorrei ampliare la trattazione di gc-gianni.
La condizione di metalli diversi immersi in un' elettrolita si verifica, per un' imbarcazione in vetroresina, solo per gli elementi metallici al di sotto della linea di galleggiamento (elica, albero dell' elica, passascafo in bronzo con relative saracinesche e raccordi). In questi casi si risolve con gli appositi zinchi sacrificali che vanno periodicamente controllati e sostituiti.
Alcuni modelli di motore hanno uno zinco nello scambiatore di calore.

La corrosione galvanica su un' imbarcazione si verifica soprattutto quando vengono messi a contatto diretto materiali diversi (tipico viti inox avvitate nell' alluminio, che provoca un ossido che a causa dell' aumento di volume blocca completamente il filetto ed impedisce lo smontaggio se non al prezzo della rottura dell' elemento più debole).
Anche materiali apparentemente uguali soffrono dello stesso fenomeno: tipico i rivetti in alluminio sull' albero per la differenza di potenziale elettrico tra leghe tra di loro diverse e per la presenza del chiodo di espansione (in alcuni modelli in acciaio inox) che sarebbe buona norma espellere una volta effettuata la rivettatura.
In questi casi si ovvia all' inconveniente con gli appositi prodotti con cui spalmare i componenti prima dell' accoppiamento in modo da isolarli elettricamente tra loro.

Buon vento

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Leonardo696
  • Avatar di Leonardo696
  • Visitatori
  • Visitatori
16/10/2013 14:46 - 16/10/2013 14:52 #2409 da Leonardo696
Leonardo696 ha risposto alla discussione Perchè il gommone di Greenpeace ha disturbato la Barcolana?
per prima cosa necessita distinguere tra correnti galvaniche vere e proprie e correnti vaganti

sono tutti e due fenomeni subdoli che possono causare danni consistenti

stasera scrivo un poco di cosette
Ultima modifica: 16/10/2013 14:52 da Leonardo696.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • petruzzella
  • Avatar di petruzzella
  • Visitatori
  • Visitatori
19/10/2013 06:12 #2420 da petruzzella
petruzzella ha risposto alla discussione Corrosione galvanica perfetto sconosciuto
buongiorno a tutti, le correnti galvaniche possono essere notevolmente ridimensionate installando un trasformatore d'isolamento sulla presa di terra, tale trasformatore scarica verso l'impianto di terra tutte le correnti vaganti provenienti dalla propria barca, dalla banchina, ma anche dalle imbarcazioni ormeggiate nell'immediata prossimità.
Ovviamente tale trasformatore è poco efficiente se non si possiede un impianto di terra adeguato e fatto secondo le norme vigenti ed un minimo di buon senso... in USA l'installazione di tale trasformatore è obbligatorio, in UE è consigliato, dovrebbero spiegarci xchè...
In merito alle correnti galvaniche provenienti dalla propria imbarcazione è buona norma controllare i contatti tra i vari metalli, rivedere l'impianto di messa a terra (magari installando una bandella di rame e delle piastre porose sulla chiglia) e cercare di isolare, laddove si può il contatto tra metalli diversi più nobili e meno nobili...
buon vento..

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.139 secondi
Powered by Forum Kunena