Restauro coperta Vagabond 33 Ketch

  • Adrianopoli
  • Avatar di Adrianopoli Autore della discussione
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Fresh Boarder
Di più
03/08/2015 20:58 #3661 da Adrianopoli
Adrianopoli ha creato la discussione Restauro coperta Vagabond 33 Ketch
Mi accingo a comperare un Vagabond 33 Ketch che necessita di un serio rifacimento della coperta.

Ecco i lavori che ritengo necessari e come penso di eseguirli:

Lavaggio profondo del gelcoat della coperta previa rimozione delle attrezzature facilmente rimovibili, leggera lucidatura con prodotti che spero esistano in commercio ( se avete suggerimenti saranno graditissimi ).

Rimozione della gomma incollata sopra le zone antisdrucciolo originali:
Penserei di allentare il collante con un fon professionale e andare di raschjetto, pulizia e carteggiatura, applicazione di antisdrucciolo KiwiGrip non troppo aggressivo ( le mie ginocchia sono già provate dagli anni ).

Rimozione dei pannelli in Tek del pozzetto, pulitura delle parti sottostanti e trattamento del tek con prodotti tipo Nanopro (se avete suggerimenti e consigli saranno graditissimi )

Gli interni sono bruttini ma ho la fortuna di avere ottimi rapporti con artigiani del legno nella mia zona, quindi smonterò lo smontabile e lo farò rifare nuovo con poca spesa.
Grazie per l'aiuto che vorrete darmi.
PS:Mi scuso se ho cancellato il nome della barca e il viso delle persone nelle foto ma non avendo ancora perfezionato l'acquisto mi sembra doveroso rispettare la privacy degli attuali proprietari.

#°than#°








Questo messaggio ha immagini allegate.
Accedi o registrati per visualizzarle.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
04/08/2015 13:56 #3666 da velista
velista ha risposto alla discussione Restauro coperta Vagabond 33 Ketch
Cavoli....la barca è veramente carina ma quella roba nera non si può vedere :pinch: . Ma il motivo di quei tappetini?
Non oso pensare d'estate c'è da bruciarsii piedi.
Secondo me per staccarli devi armarti di santa pazienza e utilizzare quei prodotti che sciolgono l'adesivo
Ringraziano per il messaggio: Adrianopoli

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
04/08/2015 15:29 #3667 da mandala
mandala ha risposto alla discussione Restauro coperta Vagabond 33 Ketch
Per la lucidatura del gelcoat puoi benissimo utilizzare un polish per auto utilizzando un vello d' agnello montato su una smerigliatrice angolare (possibilmente a velocità variabile).
Per il teck la cura migliore è acqua di mare e spazzola.
Per togliere i tappetini ti consiglierei di procedere con smerigliatura e poi rifare il gelcoat miscelandolo con sabbia fine apposita (puoi trovarla presso lo stesso commerciante che ti fornirà il gelcoat).
Buon lavoro
Ringraziano per il messaggio: Adrianopoli

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Adrianopoli
  • Avatar di Adrianopoli Autore della discussione
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Fresh Boarder
Di più
04/08/2015 16:40 #3668 da Adrianopoli
Adrianopoli ha risposto alla discussione Restauro coperta Vagabond 33 Ketch
Grazie Mandala,
pensi che una lucidatrice orbitale a bassa velocità ( per automobili ) possa andare bene? Lo spero così evito di comperarla.
Sono genovese, spilorcio ( taccagno ) e povero così inquadri la mia "filosofia" per i lavori di restauro :lol:
Mi piace molto il Kiwigrip, cosa ne pensi?

Grazie anticipatamente

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
04/08/2015 18:51 #3669 da mandala
mandala ha risposto alla discussione Restauro coperta Vagabond 33 Ketch
La levigatrice orbitale, se del tipo a piattello rotondo rotante, va benissimo. Non vanno bene i modelli rettangolari.
Non conosco il Kiwigrip ma, viste le tue inclinazioni genovesi, pensavo ad una soluzione a basso costo.
I due sistemi che conosco sono la sabbia apposita (lavata e a granulometria selezionata: ne esistono diverse, ti consiglio la piu fine che trovi per evitare l' effetto carta vetrata) oppure lo zucchero.
Per la sabbia si procede cosi': si stende il gelcoat con rullo, si spolvera di sabbia e si ripassa il rullo non troppo impregnato,in modo da ricoprire la sabbia con un velo .di resina.
Per lo zucchero si procede in modo analogo, ma il rullo finale deve essere secco: bisogna far penetrare i granelli senza ricoprirli; una volta polimerizzato il gelcoat si procede al lavaggio con acqua e spazzolone: lo zucchero fonde lasciando delle piccole impronte che formano un' antisdruciolo meno abrasivo della sabbia.
Puoi fare un test preventivo preparando un pezzo di compensato per valutare il risultato.
Ti consiglio di acquistare gelcoat già addizionato di paraffina (waxed) e di procedere a miscelare il gelcoat all' indurente in piccole quantità, .in modo da avere il tempo di stenderlo prima che indurisca. Maschera accuratamente con nastro adesivo le parti che non vanno trattate.
Di nuovo buon lavoro
Ringraziano per il messaggio: Adrianopoli

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Adrianopoli
  • Avatar di Adrianopoli Autore della discussione
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Fresh Boarder
Di più
04/08/2015 20:41 #3670 da Adrianopoli
Adrianopoli ha risposto alla discussione Restauro coperta Vagabond 33 Ketch
Grazie 1000 Mandala,

Seguirò il tuo suggerimento di fare delle prove su un piano, quella dello zucchero mi è nuova e mi piace molto.

Cercherò di fare varie foto dei lavori, forse potranno essere utili a qualche novellino come me.

Buon vento e #°than#°

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
04/08/2015 20:51 #3671 da gianni
gianni ha risposto alla discussione Restauro coperta Vagabond 33 Ketch

mandala ha scritto: .Per il teck la cura migliore è acqua di mare e spazzola.

Mandala, perchè non l'acqua normale quella non salata per il lavaggio del teak? Il sale non lo danneggia di più? lo asciuga troppo? :?

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.203 secondi
Powered by Forum Kunena