Quale tecnica di ancoraggio usare?

Di più
29/07/2015 09:31 #3619 da giovbiss
giovbiss ha risposto alla discussione Quale tecnica di ancoraggio usare?
In quanto al grippiale la soluzione migliore è, a mio avviso, uno spezzone di cima galleggiante con in fondo un disco di legno robusto. La cima dovrà essere così corta da rimanere due tre metri sotto il livello del mare. In caso di incaglio, facendo un po' di sub, si passerà un doppino intorno al disco per liberare l' ancora. Se non ci si volesse bagnare, il doppino va calato dal tender. Non è difficile " pescare" il disco sommerso.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
29/07/2015 11:09 #3622 da velista
velista ha risposto alla discussione Quale tecnica di ancoraggio usare?

giovbiss ha scritto: ... cima galleggiante con in fondo un disco di legno robusto

perchè non usare una boetta bella evidenziata?

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
30/07/2015 06:32 #3623 da giovbiss
giovbiss ha risposto alla discussione Quale tecnica di ancoraggio usare?
Perchè le eliche dei vicini la possono tranciare o vi si possono incattivare.
Bv
Gio

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
30/07/2015 08:09 #3626 da velista
velista ha risposto alla discussione Quale tecnica di ancoraggio usare?
:-) hai ragione, ma bisognerebbe avere anche gli occhi aperti visto che un una boetta colorata e ben visibile , vedi la boetta con bandierina del sub ? Sarebbe un disastro tranciare la boetta del sub, non credi?... Comunque il tuo ragionamento non fa una piega sicuramente è il metodo meno problematico per tutti. (Y)

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
30/07/2015 12:59 #3630 da mandala
mandala ha risposto alla discussione Quale tecnica di ancoraggio usare?
Più che alle eliche delle altre barche (generalmente quando ci si muove in una zona d' ancoraggio si presta la massima attenzione) il pericolo è rappresentato da quelli che scambiano la boetta del grippiale per un corpo morto col risultato di spedare l' ancora! M#
Per quanto riguarda l' uso di poca catena e cima non è consigliabile: può andar bene su fondali sabbiosi, ma in presenza di coralli o sassi il cavo si può danneggiare o anche tranciare. Inoltre richiede una lunghezza decisamente superiore alla sola catena, il che lo rende sconsigliato negli ancoraggi affollati.
B.V.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
30/07/2015 19:10 #3633 da velista
velista ha risposto alla discussione Quale tecnica di ancoraggio usare?
Ecco quello di scambiare una boetta per un gavitello è qualcosa che capita spesso, però cavolacci c'e una grossa differenza ...Comunque di scene del genere ne ho già viste....

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
10/09/2015 12:27 #3726 da giovbiss
giovbiss ha risposto alla discussione Quale tecnica di ancoraggio usare?
I consigli di Mandala sono sempre preziosi.
Su fondali rocciosi si deve essere certi che il cavo in Nailon non sfreghi altrimenti si trancia. Ma non consiglierei tutta catena. Basta uno spezzone che riposi sul fondo. L'effetto ammortizzante dato dall peso della catena non è poi molto. Ed eventualmente si può sempre far scorrere un "peso" lungo il calumo per accentuarlo. Ma un lungo cavo di Nailon ha un ottimo effetto ammortizzante e...pesa poco!
Molti viaggiano portandosi nel gavone dell'ancora 60 metri di catena che sono più di 100 kg a prua! Dove c'è già il pesante salpaancora e quasi sempre l'ancora. Ma non bastano 10-15 m di catena e tanto tanto cavo di Nailon più leggero?
Bv
Gio

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Moderatori: mandala
Tempo creazione pagina: 0.294 secondi
Powered by Forum Kunena