× Benvenuto su SempreVela Forum!

Grazie per aver scelto SempreVela come tuo Forum della Vela

Il nostro Staff ti dà il benvenuto a Bordo e ti auguriamo una buona e piacevole Navigata tra le pagine del Forum della Vela. Consigli di viaggio, racconti di viaggio, diari di viaggio, uomini di mare, porti, charter, scuole di vela, barche usate sono solo alcune delle cose che puoi trovare all'interno di questo forum.
Dicci chi sei, cosa ti piace fare e perchè sei voluto diventare membro del nostro Forum.

BuonVento

presentazione

  • calife jouet 23
  • Avatar di calife jouet 23 Autore della discussione
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Fresh Boarder
Di più
08/07/2014 18:25 #3094 da calife jouet 23
calife jouet 23 ha creato la discussione presentazione
Salve a 68 anni mi è venuto il desiderio di imparare ad andare a vela. Premetto che sono un profano. Ho comprato un Calife23 mi aiuterete? Grazie

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
09/07/2014 14:46 #3097 da giovbiss
giovbiss ha risposto alla discussione presentazione
Ciao, benvenuto,
Hai cominciato bene. Il Calife 23 è un bel cabinatino da crociera armato in testa con una buona velatura. Dovrebbe essere molto veloce.
È bello largo con la conseguente comodità e sopratutto è insommergibile.
Insomma puoi fare tutti gli"errori" che vuoi e te li perdonerà.
Se tu abitassi vicino a Desenzano verrei anche sul posto volentieri a darti qualche "sciocco" consiglio.
Tanto siamo coetanei: io sono del'50.
Primo consiglio: iscriviti ad un corso di vela per derive.
Le nozioni base non si possono imparare sui libri. Bisogna mettere il c..o su un attrezzo instabile come una deriva per capire da che parte orientare la vela per non scuffiare.
Poi potrai andare col tuo cabinatino.
I neofiti sono molto prudenti. Quindi, rischiando poco, non succede loro mai niente.
È quando ci si sente abbastanza esperti che si tende a sottovalutare il meteomare o a rischiare di più.
Ma me riparleremo quando avrai un poco di miglia dietro al timone.
Comunque tu chiedi qualsiasi cosa. Non esistono nella Nautica domande stupide. Solo speriamo di riuscire a risponderti.
Bv
Gio
Ringraziano per il messaggio: calife jouet 23

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • calife jouet 23
  • Avatar di calife jouet 23 Autore della discussione
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Fresh Boarder
Di più
11/07/2014 21:26 #3103 da calife jouet 23
calife jouet 23 ha risposto alla discussione presentazione
Grazie per la gentile risposta ma vedi nella mia vita ho fatto tanti di quegli esami che ne ho terrore comunque cercherò di seguire i tuoi preziosi consigli. Ovvio che non ho velleitá agonistiche mi basta anche la sola randa per il divertimento di sentirmi spingere dal vento. E se cala il vento ho installato un motore da 15 cv e uno da 2.2. Approfitterò senz'altro della gentilezza dimostratomi.
Al momento auguro un ottimo buon vento.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • calife jouet 23
  • Avatar di calife jouet 23 Autore della discussione
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Fresh Boarder
Di più
27/09/2014 18:08 #3259 da calife jouet 23
calife jouet 23 ha risposto alla discussione presentazione
salve sono qui per farvi fare due risate. Innanzitutto non ho preso lezioni di vela alla mia eta' ho un po' vergogna. in tutto ho fatto due sole uscite che sono risultate proprio misere. La prima volta con mio genero profano come me abbiamo issato la randa e qualche miglio lo facevamo ma come cercavamo di virare niente ci fermavamo, Ci siamo fermati calata la randa abbiamo pranzato e col 15 cv. siamo tornati in porto. non vi dico con quale manovra ma visto che e' mia intenzione far fare due risate vi racconto. Premesso che avevo chiesto al venditore come comportarmi nelle manovre e mi aveva risposto di bloccare il motore e andare di timone! ho messo in moto e col kaiser che il timone governava alla fine per non andare in collisione ho dovuto governare col motore e nel contempo col timone. Al rientro uguale problema in piu' la cima d'ormeggio e' finita sotto la deriva ci siamo intraversati e solo con tanta buona volonta' abbiamo ormeggiato.
Seconda uscita io e i miei due generi altrettanto profani stavolta avevo legato il timone e manovrato col motore e due manovre perfette. Issate randa e fiocco abbiamo preso il vento ed a gps 3- 3,5 miglia le facevamo ma guai a cercare di virare anche se leggermente ci fermavamo. Calate le vele pranzato e tornati all'ormeggio con motore con una leggera soddisfazione per aver fatto qualche miglio a vela in compenso manovre perfette. Pero' per rientrare le vele in cabina uno dei miei generi sganciava il moschettone dalla randa e allegramente tirava la drizza in testa d'albero! E per tirarla giu......che faticaccia. Fortunatamente l'albero e' incernierato sulla tuga quindi dopo aver preparato un paranco mollato lo strallo e le sartie anteriori 3 per lato abbiamo iniziato a calare l'albero agganciando il paranco allo strallo. E accidenti come pesa l'albero due persone per sostenerlo. Agganciata la drizza della randa la tiravamo giu' e rialzavamo l'albero e.......i paterazzi di poppa si impigliavano nei motori rimolla l'albero per ben due volte e alla fine ci siamo riusciti. Ecco se non avete riso a crepapelle fin'ora potete iniziare. ma non mi prendete in giro eh? Ho comunque trovato un collega in pensione grande velista dovevamo uscire insieme ma si e' ammalato appena guarira' tornero alla carica e vi terro' informati. Buon vento Gio buon vento a tutti.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • domfranco
  • Avatar di domfranco
  • Visitatori
  • Visitatori
18/10/2014 11:33 #3276 da domfranco
domfranco ha risposto alla discussione presentazione
grazie e un cordiale saluto.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
19/10/2014 12:41 #3279 da giovbiss
giovbiss ha risposto alla discussione presentazione
Fantastico!
Stai percorrendo la mia stessa strada!
Anche io mi vergognavo a fare un corso di vela. Anche io ho cominciato "tardi" e mi sembrava "strano" frequentare un corso con dei ragazzini, oltertutto...più svegli di me!
Feci delle uscite fantozziane col mio 420 dopo un accurato studio teorico di alcuni manuali.
Cercai qualcuno che uscisse con me. Ricordo una volta un " bidone" di una Collega che mi aveva promesso sarebbe venuta.
Armai la barca ed aspettai. Aspettai, aspettai. E quella non venne mai!
Proseguii col fai da te ma quando capii che al Circolo si radunavano per godersi le mie partenze ed i miei atterraggi mi iscrissi ad un Corso!
Non è male la velocità che hai sviluppato. A 4 nodi dovresti riuscire a virare. La barca non la conosco bene bene. Anche se non è un chiglia lunga potrebbe, come tutte le barche datate, tendere ad andare dritta da sola. Cosa non male in sè ma che rende difficoltosa la virata.
Devi farla in velocità. Intanto, ovviamente, randa e fiocco. Poi fai un movimento fluido. Non "zappare " col timone.
È come se tu lentamente "aiutassi" la barca a cambiare impercettibilmente direzione.
Nel momento in cui sei controvento il fiocco prenderà l'aria dalla parte opposta (sarà a collo); lascialo li un attimo che aiuta la virata. Non appena capisci che hai passato la zona morta del controvento cazza rapidamente la scotta del fiocco sulla nuova mura.
Ma non metterti di bolina stretta subito. Parti da una bolina bella larga e lentamente stringi. Mentre stringi ovviamente devi bordare la vela. Cioè cazzare la scotta.
Fai tutto con lentezza in modo che la barca non si fermi mai.
Lo stesso per l'ormeggio. Fregatene di chi ti vede. Va alla velocita più bassa possibile. Quando la barca è nella posizione giusta stacca la marcia ben in anticipo. Se non arriva di abbrivio puoi sempre ridare un colpetto di motore. Non aver paura di aiutarti con le mani e la gaffa.
Lo hanno fatto tutti e continuano a farlo. Dai che ce la puoi fare!!!
Bv
Gio

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • mesogeios
  • Avatar di mesogeios
  • Visitatori
  • Visitatori
19/10/2014 13:13 #3280 da mesogeios
mesogeios ha risposto alla discussione presentazione
Buongiorno e buon vento a tutti. Avrei bisogno di un parere da chi ne sa più di me (e sono tantissimi). Giorni fa ho avuto una piccola disavventura durante l'ormeggio in uno dei tanti favolosi porticcioli greci.

La barca che aveva da poco ormeggiato prima del mio arrivo, a differenza dell'usanza più comune, ormeggiava di prua , calando l'ancora a poppa. L'ancora aveva poco piu' di un metro di catena giunta con un nastro piatto che veniva filato mediante una avvolgitore sistemato a poppa. Presumo che sia il metodo usato nei paesi del nord europa ( la barca era di bandiera svedese).

Durante la mia manovra di ormeggio tale nastro veniva tranciato dall elica della mia barca ( Oceanis 43 ) per uno scarrocciamento laterale.
La lunghezza della cima dal punto del taglio all avvolgitore, posto a poppa della barca svedese, era di oltre 20 mt.
L'ancora dello svedese è stata poi recuperata da un mio amico, il fondale era di solo 4 mt.

Alla fine della storia il velista svedese mi richiedeva 200 euro di danno per i 50 cm di nastro reciso ed il mio cantiere mi consigliava di far controllare l'asse dell elica da un diver oppure alando la barca.

Ovviamente le 200 euro non le ho date ma la mia domanda è : esiste qualche norma che vieta o meno l'utilizzo del nastro in plastica per calare l' ancora a poppa negli ormeggi pubblici sprovvisti di drappe????

Grazie a chi potrà risolvere il quesito

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.461 secondi
Powered by Forum Kunena