Nuova tassa governo Monti, come funziona?

  • gianni
  • Avatar di gianni Autore della discussione
  • Offline
  • Gold Boarder
  • Gold Boarder
Di più
05/12/2011 15:54 #83 da gianni
gianni ha creato la discussione Nuova tassa governo Monti, come funziona?
Qualcuno ha idea di come funzionera' la nuova tassa del governo Monti riguardo lo stazionamento delle barche nei porti e marine?
Ci mancava anche questa azz... :(

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
06/12/2011 07:49 #89 da spartacali71
spartacali71 ha risposto alla discussione Re: Nuova tassa governo Monti, come funziona?
Questo dovrebbe essere un breve riassunto del decreto Monti:
Dal 1° maggio 2012 le unità da diporto che stazionino in porti marittimi nazionali, navighino o siano ancorate in acque pubbliche, anche se in concessione a privati, sono soggette al pagamento della tassa annuale di stazionamento, calcolata per ogni giorno, o frazione di esso, nelle misure di seguito indicate:
-euro 5 per le unità con scafo di lunghezza da 10,01 metri a 12 metri
-euro 8 per le unità con scafo di lunghezza da 12,01 metri a 14 metri
-euro 10 per le unità con scafo di lunghezza da 14,01 a 17 metri
-euro 30 per le unità con scafo di lunghezza da 17,01 a 24 metri
-euro 90 per le unità con scafo di lunghezza da 24,01 a 34 metri
-euro 207 per le unità con scafo di lunghezza da 34,01 a 44 metri
-euro 372 per le unità con scafo di lunghezza da 44,01 a 54 metri
-euro 521 per le unità con scafo di lunghezza da 54,01 a 64 metri
-euro 703 per le unità con scafo di lunghezza superiore a 64 metri

4. La tassa di cui al comma 3 è ridotta alla metà per le unità con scafo di lunghezza fino ad 12 metri utilizzate esclusivamente dai proprietari residenti, come propri ordinari mezzi di locomozione, nei comuni ubicati nelle isole minori e della Laguna di Venezia, nonché per le unità a vela con motore ausiliario.

5. Gli importi indicati nel commi 3 e quelli conseguenti al comma 4 sono ridotti del 15, del 30 e del 45 per cento rispettivamente dopo cinque, dieci e quindici anni dalla data di costruzione dell’unità da diporto. Tali periodi decorrono dal primo gennaio dell’anno successivo a quello di costruzione.

6. La tassa di cui al comma 3 non si applica alle unità di proprietà o in uso allo Stato e ad altri enti pubblici, a quelle obbligatorie di salvataggio, ai battelli di servizio, purché questi rechino

l’indicazione dell’unità da diporto al cui servizio sono posti, nonché alle unità di cui al medesimo comma 4 che si trovino in un’area di rimessaggio e per i giorni di effettiva permanenza in rimessaggio.

7. Sono esenti dalla tassa di cui al comma 3 le unità da diporto possedute ed utilizzate da enti ed associazioni di volontariato esclusivamente ai fini di assistenza sanitaria e pronto soccorso.

8. Ai fini dell’applicazione delle disposizioni di cui ai commi 3 e 4 la lunghezza è misurata secondo le norme armonizzate EN/ISO/DIS 8666 per la misurazione dei natanti e delle imbarcazioni da diporto.

9. Sono tenuti al pagamento della tassa di cui al comma 3 i proprietari, gli usufruttuari, gli acquirenti con patto di riservato dominio o gli utilizzatori a titolo di locazione finanziaria. Con provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate sono stabilite le modalità ed i termini di pagamento della tassa, di comunicazione dei dati identificativi dell’unità da diporto e delle informazioni necessarie all’attività di controllo. I pagamenti sono eseguiti anche con moneta elettronica senza oneri a carico del bilancio dello Stato. Il gettito della tassa di cui al comma 1 affluisce all’entrata del bilancio dello Stato

10. La ricevuta di pagamento, anche elettronica, della tassa di cui al comma 3 è esibita dal comandante dell’unità da diporto all’Agenzia delle Dogane ovvero all’impianto di distribuzione di carburante, per l’annotazione nei registri di carico-scarico ed i controlli a posteriori, al fine di ottenere l’uso agevolato del carburante per lo stazionamento o la navigazione.

11. Le Capitanerie di porto, le forze preposte alla tutela della sicurezza e alla vigilanza in mare, nonché le altre forze preposte alla pubblica sicurezza o gli altri organi di polizia giudiziaria e tributaria vigilano sul corretto assolvimento degli obblighi derivanti dal presente articolo ed elevano, in caso di violazione, apposito processo verbale di constatazione che trasmettono alla direzione provinciale dell’Agenzia delle entrate competente per territorio, in relazione al luogo della commissione della violazione, per l’accertamento delle stesse. Per l’accertamento, la riscossione e il contenzioso si applicano le disposizioni in materia di imposte sui redditi; per l’irrogazione delle sanzioni si applicano le disposizioni di cui al decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 472, esclusa la definizione ivi prevista. Le violazioni possono essere definite entro sessanta giorni dalla elevazione del processo verbale di constatazione mediante il pagamento dell’ imposta e della sanzione minima ridotta al cinquanta per cento. Le controversie concernenti l’imposta di cui al comma 1 sono devolute alla giurisdizione delle commissioni tributarie ai sensi del decreto legislativo 31 dicembre 1992, n. 546.

12. Per l’omesso, ritardato o parziale versamento dell’imposta si applica una sanzione amministrativa tributaria dal 200 al 300 per cento dell’importo non versato, oltre all’importo della tassa dovuta.
:angry:

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
12/12/2011 22:35 #126 da redentore
redentore ha risposto alla discussione Re: Nuova tassa governo Monti, come funziona?
...purtroppo, sembrerebbe che le riduzioni per vetustà non siano più previste...

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
13/12/2011 08:19 #129 da alby
alby ha risposto alla discussione Re: Nuova tassa governo Monti, come funziona?
_[] ... Si, mi sa che e' come dici, Invece potrebbero ridursi il loro stipendio che venire a grattare la dove ormai non ci sta piu' nulla da grattare ;) E si paga....sempre noi :angry:
Ciao

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
14/12/2011 20:40 #146 da spartacali71
spartacali71 ha risposto alla discussione Re: Nuova tassa governo Monti, come funziona?
E invece no :cheer: :cheer: Sembrerebbe dall'ultima modifica proposta, che ci sarà probabilmente una riduzione del 15 - 30 - 45 per cento rispettivamente all'anzianità dell'imbarcazione (5 - 10 - 15 anni dalla data di costruzione). Speriamo bene ;) Forse qualcuno si stà rendendo conto che non tutti hanno il pozzo di San Patrizio a casa :cheer: :cheer:

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
01/03/2012 07:19 #765 da spartacali71
spartacali71 ha risposto alla discussione Re: Nuova tassa governo Monti, come funziona?
P# E' già si è corretto un pò il tiro:
"Dal 1° maggio,dovrebbe entrare in vigora la seguente modifica: La tassa diventa sul possesso e non più sullo stazionamento - i costi della tassa si riducono anche del 50% - le barche nuove per il primo anno non pagano la tassa - la tassa diventa annuale - le barche a noleggio sono esentate dalla tassa - resta lo sconto per la vetustà - le barche a vela pagano il 50% della tassa. ;)

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Orlando Giorgio
  • Avatar di Orlando  Giorgio
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Expert Boarder
Di più
24/03/2012 20:40 #907 da Orlando Giorgio
Orlando Giorgio ha risposto alla discussione Re: Nuova tassa governo Monti, come funziona?
Inserito il - 26/02/2012 : 17:29:39
Nuova Tassa per natante con bandiera belga
Chiedo aiuti e lumi per favore spiegatemi una cosa , come ben sapete ho un gommone di mt 7,46 con un motore da 225 cv l'assicurazione è italiana “ Toro diporto nautico “
Batto bandiera belga come sapete grazie a Montecelio , ma la mia domanda è la seguente : se ci sarà l'obbligo, come previsto, per le compagnie assicuratrici di segnalare il proprietario del natante oggetto dell'assicurazione nel mio caso dovrò pagare questa nuova proposta di legge quindi la tassa dei kw sul motore ?

A regola non dovrei pagare la tassa perchè batto bandiera belga, ma l'assicurazione ha l'obbligo di allegare copia della ricevuta del pagamento e trasmetterla ai vari organi di controllo fiscali. Mi spiegate di più per favore. Intanto grazie .

E' in discussione nella commissione 10 in senato il decreto di conversione del D.l. liberalizzazioni....
www.senato.it/documenti/reposito ... 037-97.pdf

ed ecco che fra gli altri spunta fuori qualche emendamento che può interessarci.
questo è quello dell'On.Armato e On.Marco Filippi

1. A decorrere dal 1º maggio 2012 le unità da diporto nazionali sono soggette al pagamento di
una tassa annuale.
2. Al pagamento della tassa sono tenuti tutti coloro che alla data del 1º maggio 2012, per
l’anno 2012 e alla data del 1º gennaio, per le annualità successive, risultino dai registri di
immatricolazione essere proprietari, usufruttuari, acquirenti con patto di riservato dominio ovvero
utilizzatori a titolo di locazione finanziaria. L’obbligo di corrispondere il tributo cessa con la
cancellazione dai registri di immatricolazione.
3. Al pagamento della tassa sono altresì tenuti tutti coloro che alla data del 1º maggio 2012, per
l’anno 2012 e alla data del 1º gennaio per le annualità successive, risultino proprietari usufruttuari,
acquirenti con patto di riservato dominio ovvero utilizzatori a titolo di locazione finanziaria di unità
da diporto con qualunque mezzo di propulsione per le quali non vige l’obbligo di iscrizione nei
registri di immatricolazione, l’obbligo di corrispondere il tributo cessa dalla data di rottamazione.A.S. 3110 - Bozza fascicolo emendamenti (artt. 37-97)
175
4. Per le unità da diporto immatricolate con registrazione presso gli Uffici Marittimi
(Capitanerie di Porto e Uffici Circondariali Marittimi) e Uffici Provinciali della Motorizzazione
Civile la tassa è dovuta nelle misure di seguito indicate:
a) Unità da diporto a vela con motore ausiliario
di lunghezza inferiore o uguale a 10,00 metri 400
di lunghezza da 10,01 metri 11 metri 500
di lunghezza da 11,01 metri 12 metri 600
di lunghezza da 12,01 metri 13 metri 700
di lunghezza da 13,01 metri 14 metri 800
di lunghezza da 14,01 metri 15 metri 900
di lunghezza da 15,01 metri 16 metri 1.000
di lunghezza da 16,01 metri 17 metri 1.100
di lunghezza da 17,01 metri 18 metri 1.200
di lunghezza da 18,01 metri 19 metri 1.300
di lunghezza da 19,01 metri 20 metri 1.400
di lunghezza da 20,01 metri 21 metri 1.500
di lunghezza da 21,01 metri 22 metri 1.600
di lunghezza da 22,01 metri 23 metri 1.700
di lunghezza da 23,01 metri 24 metri 1.800
di lunghezza da 24,01 metri 34 metri 2.500
di lunghezza da 34,01 metri 44 metri 2.600
di lunghezza da 44,01 metri 54 metri 2.700
di lunghezza da 54,01 metri 64 metri 2.800
di lunghezza oltre 64 metri 2.900
b) Unità da diporto a motore
di lunghezza inferiore o uguale a 10,00 metri 600
di lunghezza da 10,01 metri 11 metri 900
di lunghezza da 11,01 metri 12 metri 1.050
di lunghezza da 12,01 metri 13 metri 1.200
di lunghezza da 13,01 metri 14 metri 1.350
di lunghezza da 14,01 metri 15 metri 1.500
di lunghezza da 15,01 metri 16 metri 1.650
di lunghezza da 16,01 metri 17 metri 1.800
di lunghezza da 17,01 metri 18 metri 1.950
di lunghezza da 18,01 metri 19 metri 2.100
di lunghezza da 19,01 metri 20 metri 2.250
di lunghezza da 20,01 metri 21 metri 2.400
di lunghezza da 21,01 metri 22 metri 2.550
di lunghezza da 22,01 metri 23 metri 2.700
di lunghezza da 23,01 metri 24 metri 2.850
di lunghezza da 24,01 metri 34 metri 3.000
di lunghezza da 34,01 metri 44 metri 3.150
di lunghezza da 44,01 metri 54 metri 3.300
di lunghezza da 54,01 metri 64 metri 3.450
di lunghezza oltre 64 metri 3.600
5. Per le unità da diporto con qualunque mezzo di propulsione, escluse dall’obbligo di
immatricolazione, la tassa è dovuta nelle misure di seguito indicate:A.S. 3110 - Bozza fascicolo emendamenti (artt. 37-97)
176
a) fino a 30 kilowatt, in misura fissa, euro 50,00 (cinquanta/00);
b) per potenze installate superiori a 30 kilowatt la tassa è dovuta applicando la misura di
euro 2,50 (due virgola cinquanta) per ciascun kilowatt di potenza installata.
6. la tassa di cui al comma 4 è ridotta alla metà per le unità con scafo di lunghezza fino a 12
metri utilizzate esclusivamente dai proprietari residenti, come propri ordinari mezzi di locomozione,
nei comuni ubicati nelle isole minori e nella Laguna di Venezia.
7. la tassa non si applica alle unità di proprietà o in uso allo Stato e ad altri enti pubblici, a
quelle obbligatorie di salvataggio, ai battelli di servizio, purché questi rechino l’indicazione
dell’unità da diporto al cui servizio sono posti.
8. Sono esenti dalla tassa di cui al comma 4 le unità da diporto possedute ed utilizzate da enti
ed associazioni di volontariato esclusivamente ai fini di assistenza sanitaria e pronto soccorso.
9. Ai fini dell’applicazione delle disposizioni di cui al comma 4 la lunghezza è misurata
secondo le norme armonizzate EN/ISO/DIS 8666 per la misurazione dei natanti e delle
imbarcazioni da diporto.
10. Con provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate sono stabilite le modalità ed i
termini di pagamento della tassa, di comunicazione dei dati identificativi dell’unità da diporto e
delle informazioni necessarie all’attività di controllo. I pagamenti sono eseguiti anche con moneta
elettronica senza oneri a carico del bilancio dello Stato. Il gettito della tassa di cui ai commi 4 e 5
affluisce all’entrata del bilancio dello Stato.
11. La ricevuta di pagamento, anche elettronica, della tassa di cui al comma 4 è esibita dal
comandante dell’unità da diporto all’Agenzia delle Dogane ovvero all’impianto di distribuzione di
carburante, per l’annotazione nei registri di carico-scarico ed i controlli a posteriori, al fine di
ottenere l’uso agevolato del carburante per lo staziona mento o la navigazione.
12. La ricevuta di pagamento deve essere, altresì, esibita obbligatoriamente pèr la stipula dei
contratti di assicurazione per la responsabilità civile per i danni causati dalla circolazione delle unità
da diporto. È fatto obbligo alle imprese di assicurazione di annotare su ciascuna polizza gli elementi
identificativi dell’unità da diporto owero, quando non immatricolate, del motore (ditta costruttrice,
modello, matricola, cilindrata, anno di fabbricazione, tipo, anno di fabbricazione, numeri
identificativi del certificato e del soggetto che l’ha rilasciato), gli estremi del pagamento e di
conservare copia della ricevuta.
13. In caso di trasferimento delle unità da diporto e dei motori fuoribordo di cui ai commi 2 e 3
è fatto obbligo agli alienanti di consegnare all’acquirente copia delle ricevute attestanti il
pagamento annuale della tassa. L’acquirente è solidalmente responsabile con l’alienante per il
mancato versamento della tassa annuale.
14. le Capitanerie di porto, le forze preposte alla tutela della sicurezza e alla vigilanza in mare,
nonché le altre forze preposte alla pubblica sicurezza o gli altri organi di polizia giudiziaria e
tributaria vigilano sul corretto assolvi mento degli obblighi derivanti dal presente articolo ed
elevano, in caso di violazione, apposito processo verbale di constatazione che trasmettono alla
direzione provinciale dell’Agenzia delle entrate competente per territorio, in relazione al luogo della
commissione della violazione, per l’accertamento delle stesse. Per l’accertamento, la riscossione e il
contenzioso si applicano le disposizioni in materia di imposte sui redditi; per l’irrogazione delle
sanzioni si applicano le disposizioni di cui al decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 472, esclusa
la definizione ivi prevista. Le violazioni possono essere definite entro sessanta giorni dalla
elevazione del processo verbale di constatazione mediante il pagamento del!’imposta e della
sanzione minima ridotta al cinquanta per cento. Le controversie concernenti l’imposta di cui al
comma 1 sono devolute alla giurisdizione delle commissioni tributarie ai sensi del decreto
legislativo 31 dicembre 1992, n. 546.
15. Per l’omesso, ritardato o parziale versamento dell’imposta si applica una sanzione
amministrativa tributaria dal 200 al 300 per cento dell’importo non versato, oltre all’importo della
tassa dovuta./2012 20:52:42

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.382 secondi
Powered by Forum Kunena